Riflessioni in Psicologia e Criminologia
10,00 €
6,00 €
zip
     
SINTESI
Il presente testo riprende in maniera sintetica alcuni argomenti tratti dalle lunghe ricerche realizzate dall’autrice nel corso degli anni, frutto di osservazioni e analisi avvenute durante il suo lavoro. L'interesse è focalizzato in modo speciale sugli abusi perpetrati su donne e bambini: sullo stalking, sui drammi della gelosia, sul femminicidio e sulla pedofilia. La cultura plurispecialistica, unita all'autonomia di giudizio e al rispetto verso le persone, ha permesso all'autrice di affrontare con ponderatezza ed equilibrio questioni non sempre semplici, tenendo conto di esigenze plurime, ma anche della legittimità di opzioni morali, in una serena dialettica in grado di confrontare le ragioni dei contenziosi e dei conflitti e di valutare senza pregiudizi gli autori di atti dissociali, talora anche molto gravi. Una fondazione rigorosa e cogente degli enunciati normativi, al di là di discutibili presupposti ideologici, un’attenzione particolare ai valori antropologici nell’applicazione delle direttive deontologiche ed una metodologia razionale e rigorosa nello svolgimento della sua professione hanno contribuito a dare al testo spessore di contenuti e testimonianza di “laicità” di idee.
pagine: 132
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-8265-2
data pubblicazione: Aprile 2015
marchio editoriale: Aracne
collana: Medicina legale, criminalistica e scienze sociali | 12
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto