Nel nome della madre
Neera, Sibilla Aleramo, Alba de Céspedes e Anna Banti
10,00 €
6,00 €
Area 10 – Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
     
SINTESI
L’esperienza della maternità permea la narrativa di autrici italiane dal tardo Ottocento e intreccia assieme le storie private delle scrittrici e quelle inventate per le protagoniste dei loro mondi narrativi che, attraverso l’affabulazione della parola letteraria, riprendono possesso della sintassi del linguaggio originario, nodo d’intersezione tra il reale e il simbolico. Lo studio muove, dunque, da un duplice scopo: ricomporre i frammenti sparsi dell’eredità culturale femminile, restituendo la voce ad alcune tra le più notevoli scrittrici italiane sommerse dall’unilateralità del canone letterario ufficiale; osservare, mediante il filtro dell’invenzione letteraria, il graduale spostamento da un’esperienza materna vissuta come pura funzione oblativa verso modalità di sperimentazione più consapevoli e ragionate.
pagine: 140
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-8163-1
data pubblicazione: Febbraio 2015
marchio editoriale: Aracne
collana: Le Sibille | 3
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto