Le discriminazioni fiscali e gli aiuti di Stato nel diritto dell’Unione europea
24,00 €
14,4 €
Area 12 – Scienze giuridiche
     
SINTESI
In un mercato europeo, divenuto ormai “interno” da molti anni, il fattore fiscale assume un ruolo determinante per la scelta della localizzazione dei fattori economici e produttivi. Seppure l’Unione non dispone di specifiche competenze per l’armonizzazione delle imposte dirette, nel volume viene evidenziato un crescente intervento della Commissione finalizzato a colpire sistematicamente le discriminazioni tra i contribuenti appartenenti a Stati membri diversi e a prevenire la concessione di aiuti o agevolazioni fiscali, capaci di distorcere la concorrenza e gli scambi tra gli Stati membri. Ampio spazio viene dedicato all’analisi delle iniziative recentemente intraprese dalla Commissione per colpire, attraverso la disciplina degli aiuti di Stato, le pratiche adottate da alcune nazioni allo scopo di attrarre surrettiziamente le imprese straniere con una fiscalità di vantaggio e, nello specifico, i tax ruling particolarmente favorevoli come nei casi di Apple, Starbucks, Fiat Finance and Trade.
pagine: 484
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-255-1163-5
data pubblicazione: Marzo 2018
marchio editoriale: Aracne
collana: Collana di diritto internazionale e diritto dell’Unione europea | 13
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto