Femminil mostro in brigantesca spoglia
Le donne briganti dell’Italia postunitaria tra realtà e mistificazione
10,00 €
6,00 €
Area 11 – Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche
     
SINTESI
L’opera nasce dall’interesse per il brigantaggio postunitario (1861–70), per troppo tempo trattato come reazione criminale all’unificazione italiana, e per l’implicazione femminile in esso contenuta, implicazione manipolata e stereotipata dalle versioni “ufficiali”. Le donne delle guerriglia antiunitaria furono descritte come mostri per essersi opposte al canone prestabilito per loro. In altri casi vennero ridotte all’oblio o idealizzate, per allontanarle dalla loro condizione di orgogliose contadine in rivolta. Attraverso le vicende storiche e letterarie di alcune brigantesse, Cosco ci conduce all’interno di questa costruzione patriottico–patriarcale e mostra l’evoluzione di queste figure nell’immaginario collettivo e la loro fortuna letteraria.
pagine: 208
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-9647-5
data pubblicazione: Settembre 2016
editore: Aracne
collana: Donne nella storia | 24
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto