Operazionismo marxista
Un saggio critico su Lukács-Marx e Deleuze-Guattari
12,00 €
7,2 €
Area 14 – Scienze politiche e sociali
     
SINTESI
Questo saggio ha due bersagli critici: da un lato l’ortodossia marxista, che è in sostanziale accordo con quanto emerge in Storia e coscienza di classe di Lukács; dall’altro, l’anarchismo di Deleuze, espresso ne L’anti-Edipo (scritto in collaborazione con Guattari). L’autore ristringe l’analisi di alcune opere marxiane a determinate tematiche: la dialettica, l’alienazione e il comunismo, la funzione del partito, la dittatura del proletariato. Dalle varie letture marxiste, emergerebbe un Marx nichilista, post-moderno, anarcoide. Criticando Lukács-Marx e Deleuze-Guattari, ne è scaturito un marxismo eterodosso, denominato “operazionismo marxista”.
pagine: 204
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-8918-7
data pubblicazione: Febbraio 2016
editore: Aracne
collana: Biblioteca politica | 6
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto