Stalking
Nuova forma di cannibalismo predatorio
16,00 €
9,6 €
Area 12 – Scienze giuridiche
     
SINTESI
Quali sono le motivazioni profonde che spingono un marito, un amante, un compagno, una fidanzata a trasformarsi in stalker? E perché la vittima alle prime avvisaglie di aggressività non allontana da sé la persona che la minaccia ma gli resta accanto negando l’evidenza dei fatti? Cosa si fa per incoraggiare la vittima a rompere il silenzio e a denunciare l’abuso? Partendo da questi cruciali interrogativi il testo intende contribuire all’individuazione e analisi dei fattori che principalmente motivano la violenza, focalizzando la relazione triadica molestia–vittima–paura, il quadro di personalità e gli aspetti comportamentali di ciascun membro della coppia stalker–vittima che caratterizzano il fenomeno stalking. In particolare, la disamina della normativa in previsione del delitto di “Atti persecutori” integra e definisce più precisamente i reali bisogni della vittima e l’atteggiamento ossessivo dello stalker, affrontando la fattispecie di reato prevista dall’art. 612-bis c.p., e, segnatamente, le esigenze di tutela sociale che hanno portato alla sua introduzione, la struttura del reato attraverso un’analisi dell’autore di condotte criminose e degli eventi necessari per la integrazione del delitto, la giurisprudenza in materia, le misure adottabili contro l’autore del reato e le misure a sostegno delle vittime, con evidenziazione delle relative criticità.
pagine: 116
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-8447-2
data pubblicazione: Giugno 2015
editore: Aracne
SINTESI
INDICE
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto