L’organizzazione del consenso nel ventennio fascista
Dall’ufficio stampa al ministero della cultura popolare
18,00 €
10,8 €
Area 14 – Scienze politiche e sociali
     
SINTESI
Quale fu e come fu organizzato durante il ventennio fascista l’apparato istituzionale di regime che si incaricò di disegnare ed attuare le iniziative di propaganda e di cultura in ossequio alle direttive mussoliniane? L’analisi e la ricostruzione dell’evoluzione delle attività, dagli esordi dell’Ufficio Stampa del Capo del Governo negli anni Venti fino alla nascita ed al consolidamento del Ministero della Cultura Popolare, cercano di dare una risposta concreta sulla base di una visione di insieme e ci indicano come, proprio anche grazie a questo apparato, fu possibile organizzare e gestire il consenso degli italiani nei confronti del fascismo e soprattutto del suo fondatore Mussolini.
pagine: 408
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-7512-8
data pubblicazione: Ottobre 2015
editore: Aracne
collana: Cronogrammi | 18
SINTESI
EVENTI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto