Fenomenologia e Umanesimo
L’uomo immagine irrappresentabile
13,00 €
7,8 €
Area 15 – Scienze teologico-religiose
     
SINTESI
Quando Agostino nelle Confessiones scrive “Quaestio mihi factus sum”, apre una grande questione, la possibilità che l’uomo non soltanto s’interroghi su di sé ma possa domandare di sé. Con la tradizione fenomenologica, ci chiediamo come la quaestio che l’uomo diventa a e per se stesso possa farsi fenomeno, rivelando chi l’uomo è al di là di ogni sua arbitraria e idolatrica oggettivazione, giungendo fino al ripensamento dell’umanesimo. Umanesimo che, lungi dall’essere espressione di un momento storico o espressione culturale di un uomo che già sa “che cosa” è, vuole piuttosto essere l’espressione culturale della medesima domanda a sé e di sé che l’uomo, in-definibilità inoggettivabile, pone.
pagine: 232
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-7251-6
data pubblicazione: Giugno 2015
marchio editoriale: Aracne
editore: Aracne editrice internazionale S.r.l.
collana: Ragione Plurale | 1
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto