Edgardo Contini (1914-1990)
Ingegnere italiano sulla West Coast
Tra Early Modernism e International Style
18,00 €
10,8 €
Area 08 – Ingegneria civile e Architettura
     
SINTESI
Edgardo Contini, seppure per nulla considerato nelle pagine della storia dell’architettura italiana è stato, invece, un grande protagonista negli Stati Uniti, dove ha saputo far dialogare le esigenze di un popolo multiculturale con la bellezza e l’eleganza dello stile italiano. A lui si deve la capacità di aver contribuito a orientare i cambiamenti dei processi produttivi attraverso un linguaggio per nulla convenzionale, ma fondato sulla creatività e sulla spontaneità progettuale. Le pagine del volume, presentando un tema che senz’altro non intende esaurirsi qui, hanno lo scopo di evidenziare il prestigio di progetti di ricerca in grado di valorizzare la storia dell’architettura e dell’ingegneria italiana oltre i confini nazionali e quindi realizzata dagli italiani all’estero. Il libro è un omaggio alla comunità ebraica e a quanti, come Edgardo Contini, hanno contribuito a costruire nuovi orizzonti attraverso il dialogo e la condivisione di paradigmi culturali differenti e il cui incontro ha determinato la nascita di nuove prospettive. Un omaggio a coloro che hanno lasciato le loro terre di origine per andare incontro a nuove opportunità determinando la trasmissione e lo sviluppo di nuove conoscenze. Un omaggio a coloro che sono emigrati o che emigrano, perché solo guardando oltre è possibile sperare in un mondo migliore e inclusivo.
pagine: 176
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-255-3005-6
data pubblicazione: Gennaio 2020
editore: Aracne
collana: Esempi di Architettura | 48
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto