Breve storia degli extranei nella magistratura italiana
Giudici onorari, avvocati e professori universitari immessi nella magistratura dall’Unità d’Italia al d.lgs. 13 luglio 2017, n. 116
12,00 €
7,2 €
Area 12 – Scienze giuridiche
     
SINTESI
Il vocabolo extraneus, preso in prestito da categorie concettuali di altre branche del diritto, può essere foriero di ambiguità. Esso definisce, appunto, un estraneo: un forestiero che ha fatto ingresso nella magistratura (o per lo meno nelle sue funzioni) attraverso una via eccentrica rispetto al tradizionale concorso. Lo studio si propone di ricostruire le origine storiche delle tre figure di extranei, nel senso sopra indicato, scil.: magistrati onorari da una parte e avvocati e professori universitari ammessi in Corte di cassazione ex art. 106 Cost. dall’altra. Nel volume è esaminata, inoltre, la riforma organica della magistratura onoraria (d.lgs. 116/2017), in particolare per quanto riguarda gli aspetti processuali.
pagine: 236
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-255-2524-3
data pubblicazione: Giugno 2019
marchio editoriale: Aracne
collana: Studi di diritto processuale civile e di diritto comparato | 13
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto