Gli italiani e la Grande Guerra
Dalla guerra delle idee alla guerra degli uomini
22,00 €
13,2 €
Area 10 – Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
     
SINTESI
Cento anni dopo lo scoppio della Grande Guerra è difficile immaginare lo scenario che accolse la deflagrazione. Nei libri le foto dell’epoca non esprimono il rumore, il caos, la tensione di quei frangenti. I capitoli del volume permettono di immergerci nell’affascinante stravolgimento culturale che vide una Europa benestante e culturalmente vivacissima cadere nelle fauci dell’orrore. I contributi aiutano a interpretare l’ascesa dei nazionalismi e il passaggio all’orrore del conflitto che ha introdotto la morte di massa, l’uso dei gas come arma di guerra e che ha piegato i popoli al dovere della nazione per quattro estenuanti anni, cambiando per sempre il modo di interpretare la guerra.
pagine: 376
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-255-1943-3
data pubblicazione: Dicembre 2018
editore: Aracne
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto