Idea donna
Donne e filosofe
7,00 €
4,2 €
D – Saggistica varia
     
SINTESI
L’ingiusta differenza di diritti e doveri tra donne e uomini in Africa, Asia, Sudamerica, Oceania ed Europa si è nel tempo affievolita a vantaggio dell’uguaglianza. Oggi il pensiero delle donne sta conquistando spazio, potere e visibilità: il women enpowerment fa parte degli obiettivi ONU oltre che dei movimenti civili nel mondo, ma gran parte delle donne in molte regioni del pianeta vive tuttora una condizione minoritaria.Si aggiunge a questo il tema dei rapporti sociali spesso neomaschilisti o postpatriarcali, il ruolo nefasto dell’integralismo religioso, la sessuofobia e ginecofobia e la misoginia che coinvolge anche la sfera intellettuale ed evoluta del mondo. Schopenhauer era misogino, Leopardi e Kant in un’epoca storicamente illuminista e libertina vissero separati dalle donne; perfino nei Dieci comandamenti la donna è considerata una proprietà e non un essere libero. L’opera ripercorre la controversa e contrastata vicenda della storia e dell’evoluzione del pensiero femminile partendo da Ipazia e dall’antichità per arrivare al presente.
pagine: 60
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-255-1795-8
data pubblicazione: Settembre 2018
editore: Aracne
SINTESI
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto