Antropologia duale, comunità e mistica in Edith Stein e Gerda Walther
15,00 €
9,00 €
Area 15 – Scienze teologico-religiose
     
SINTESI
Il tema antropologico è centrale per la speculazione filosofica contemporanea. È vero che in qualche caso si è cercato di mettere in crisi l’indagine stessa sul soggetto umano, ma proprio le recenti ricerche sullamanipolazione genetica, sui trapianti, perfino quelli — per ora solo annunciati con grande rumore — riguardanti la testa, fanno sì che non si possa evitare ormai di chiedersi chi siamo noi, esseri umani. Ma è proprio vero che se l’attenzione si focalizza sull’umano, possiamo o dobbiamo fare a meno di un riferimento al divino? È vero che se indaghiamo su ciò che è trascendente, perdiamo ciò che è immanente, la vita così come la viviamo? Il libro di Clementina Carbone tende a dimostrare il contrario e per farlo utilizza due pensatrici appartenenti alla scuola fenomenologica del Novecento che indicano come si possano tenere insieme i due momenti dell’umano e del trascendente senza impoverire il primo, anzi dando ad esso la qualifica di “persona”.
pagine: 248
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-255-1766-8
data pubblicazione: Agosto 2018
editore: Aracne
collana: EDUCasus | 6
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto