Inquisizione e stregoneria
Storia di un antagonismo
12,00 €
7,2 €
Area 11 – Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche
     
SINTESI
Il volume ricostruisce una fase essenziale della storia europea, soffermandosi su una parabola discendente che mette a confronto apogeo e declino di due entità contrapposte ma allo stesso tempo similari: l’Inquisizione spagnola e il Sant’Uffizio. È la storia della cultura del territorio italiano, ricco di superstizione e pregno di credenze stregonesche e diaboliche. È la storia non solo delle grandi personalità, ma soprattutto dell’uomo e della donna comuni appartenenti al popolo. È un sunto delle vicissitudini degli indifesi e dei succubi trascinati in un sistema che mai avrebbero potuto comprendere. In particolare, il testo si concentra sulle credenze meridionali e le loro peculiarità. Viene analizzata la sorte di una donna che subisce le macchinazioni e le torture psicologiche imposte da un sistema brutale, seguendone il processo per stregoneria dagli esordi sino al verdetto per volere del Sant’Uffizio e concentrandosi sulle testimonianze e le accuse che Teresa, una presunta strega, ha subito. Si scoprirà che molti dei temi trattati seguono dinamiche riconoscibili nella realtà contemporanea, dalla rivalità tra vicine di casa agli screzi tra marito e moglie, letti in chiave stregonica.
pagine: 172
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-255-1678-4
data pubblicazione: Luglio 2018
marchio editoriale: Aracne
collana: Paideia | 10
SINTESI
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto