Ridiventare primitivi
La saggezza antica ci può aiutare a salvare la Terra
5,4 €
Area 07 – Scienze agrarie e veterinarie
     
SINTESI
L’uomo è una specie bioculturale, che si ritaglia la propria nicchia ecologica trasformando l’ambiente. Nell’epoca nomadica egli ha vissuto in equilibrio con la natura rispettandone i limiti e avendo la percezione dei legami che uniscono ogni cosa. La rivoluzione del Neolitico cambia profondamente quell’immaginario, senza tuttavia rompere totalmente quell’armonia. L’uomo rimane ancora aggrappato alla terra, ai cicli e ai ritmi della natura. Il distacco definitivo si consuma con la rivoluzione industriale: lo sviluppo tecnologico porta l’illusione dell’affrancamento da ogni costrizione e l’impronta ecologica cresce a dismisura, ben oltre le possibilità del pianeta, generando gravissimi dissesti ambientali e non meno drammatici squilibri sociali. La catastrofe globale può essere evitata solo con una nuova rivoluzione, che recuperi la saggezza ecologica dei popoli primitivi e ritorni a far sognare l’umanità, attirandola verso la bellezza e la compassione.
pagine: 84
formato: digitale
ISBN: 978-88-255-1462-9
data pubblicazione: Giugno 2018
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto