Ritorno a Bagdad
Ovvero prima del tramonto della bellezza
28,00 €
A – Narrativa
     
SINTESI
Una biografia tenera e violenta, un romanzo storico che unisce la fisionomia dell’affresco epocale a quella del quadro intimo. È questo il senso di Ritorno a Bagdad. Il protagonista, Davìd Dayik, nonno dell’autore, è un iracheno naturalizzato italiano, un diplomatico-inter­prete, un uomo dell’intelligence, una personalità avventurosa e originale. Davìd è testimone attivo di un mondo scomparso, quello che in un breve arco temporale (1889-1941) lo vede nella Bagdad ottomana e nel Libano francese, nel milieu dei consolati e delle legazioni a Beirut, Tripoli, Il Cairo, Alessandria, di nuovo a Bagdad. Un “mondo antico” che fa da sfondo ai più svariati incontri con aristocratici e pastori, con frati battaglieri e intellettuali, con Lawrence d’Arabia e Toscanini, con re e principi, con dittatori e politici. Un’esi­stenza fulminea e appassionante, rievocata nel suo fascino e nella sua umanità.
pagine: 484
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-255-1134-5
data pubblicazione: Maggio 2018
editore: Aracne
collana: Le trame di Araneus | 12
SINTESI
EVENTI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto