B. Giorgio VERDIANI
Università degli Studi di Firenze
Dipartimento di Progettazione dell’Architettura
B. Giorgio Verdiani Aracne editrice

Ricercatore Icar/17 e professore al Dipartimento di Architettura di Firenze, Tesi di Laurea Architettura e Ph.D. in "Rilievo e Rappresentazione dell'Architettura e dell'Ambiente".E' specializzato in rilievo digitale, fotografia, post-elaborazione delle immagini, grafica 3D e multimedia. Ricercatore della Facoltà (oggi Dipartimento) di Architettura di Firenze dal 2006 ha confermato il proprio ruolo nel 2009, per la Facoltà di Architettura è stato professore del corso "Disegno Automatico" dal 2000 al 2012 e di "Disegno dell'Architettura" dal 2009.Ha tenuto vari corsi presso il Corso di Laurea in "Progettazione della Moda" di Firenze. Partecipazione come docente al corso "Tecnico rilevatore per i Beni Culturali" presso l'Università degli Studi di Firenze nel 2004, 2005 e 2006. È stato docente per un gran numero di corsi nell'area del rilievo e rappresentazione e in Computer Grafica per corsi Master, scuole, Comuni e strutture private. È docente per il corso di "Disegno" presso la Facoltà di Ingegneria civile e ambientale dell'Università online Ecampus.Ha un ruolo particolarmente attivo nel campo del rilievo digitale dal 2001, prendendo parte e/o gestendo la parte tecnica e/o scientifica di oltre 100 di campagne di indagine in tutta Italia e in Europa. Dal 2006 ha portato i risultati delle sue ricerche sul tema del Patrimonio Culturale all'attenzione della comunità scientifica nei maggiori congressi internazionali, come il CHNT Vienna, CAA, VSMM, EUROMED, è membro dei comitati scientifici del CHNT Vienna, VSMM (2009 e 2012) ed EUROMED. Dal 2011 è direttore del "Laboratorio Informatica Architettura" "L'architettura informatica di laboratorio" (LIA) presso il Dipartimento di Architettura di Firenze.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto