Emilio Fortunato CAMPANA
Roma, 01/06/1960
Consiglio Nazionale delle Ricerche
Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura Navale
Emilio Fortunato Campana Aracne editrice

Emilio Fortunato Campana è laureato in Ingegneria Meccanica (con lode) e Dottore di Ricerca in Meccanica Teorica e Applicata (Università la Sapienza di Roma). È stato ricercatore presso l’IBM-ECSEC (European Centre for Scientific and Engineering Computing) e poi dal 1991 presso l’INSEAN (Ente Pubblico di Ricerca), dove ha svolto gran parte della sua attività di ricerca, diventando dirigente di ricerca nel 2003 ed infine Direttore Generale dell’Ente nel 2010. Con l’assorbimento dell’INSEAN nel CNR nel 2011, è stato prima nominato Direttore f.f. e poi, dal 1 giugno 2014, Direttore dell’istituto. Ha svolto attività di ricerca in idrodinamica e in ottimizzazione numerica. È autore di circa 170 lavori su riviste e congressi internazionali. Nel corso della sua attività è stato coordinatore di progetti in ambito EDA (European Defense Agency) e Principal Investigator di numerosi programmi di ricerca finanziati dall’Office of Naval Research (Dept. of Defense, USA). In ambito nazionale è coordinatore del progetto marittimo del Cluster Tecnologico Nazionale sulla mobilità di superficie “Trasporti Italia 2020”, di cui è membro del Consiglio di Indirizzo Strategico. Ricopre attualmente, tra gli altri, i seguenti incarichi: esperto nazionale (nominato dal MIUR) per la Societal Challenge 4 “Smart, Green and Integrated Transport” per il programma Horizon 2020 della Unione Europea; membro permanente per l’Europa del comitato organizzatore e di selezione dei lavori del Symposium on Naval Hydrodynamic, organizzato dall’Office of Naval Research (DoD, USA); rappresentante CNR nello IUTAM (International Union of Theoretical and Applied Mechanics); rappresentante italiano nella JPI Oceans (Joint Programming Initiative for Healthy and Productive Seas and Ocean); editor associato dell’International Journal for Marine Science and Technology (Springer); membro del Board of Directors della contractual Public Private Partnership “Vessels for the Future”.
Per la International Towing Tank Conference, l’organismo internazionale che associa tutti gli analoghi istituti di idrodinamica navale, è stato presidente del Comitato Resistance (due mandati) e del comitato specialistico per la CFD (un mandato).
Per la sua attività di ricerca, ha ricevuto i seguenti riconoscimenti internazionali: il Capt. Linnard prize award assegnatogli dall’American Bureau of Shipping nel 2009; il premio NATO Research & Technology Organization – Scientific Achievement Award nel 2012, per l’attività svolta nel gruppo AVT-216 “Assessment of Stability and Control Prediction Methods for NATO Air & Sea Vehicles”; la “Weinblum Memorial Lecturer” nel 2013, assegnata congiuntamente dall’Instituts für Schiffbau (DE) e dal Naval Studies Board (USA) per la sua attività di ricerca in idrodinamica.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto