Marco FOLIN
Venezia, 19/01/1969
Università degli Studi di Genova
Scuola Politecnica di Ingegneria e Architettura
Marco Folin Aracne editrice

Marco Folin insegna Storia dell’architettura all’Università degli Studi di Genova. È stato visiting professor presso la Maison méditerranéenne des sciences de l’homme di Aix–en–Marseille Université (2009) e l’École des Hautes Études en Sciences Sociales (EHESS) di Marsiglia (2014); directeur d’Études associé presso la Maison des Sciences de l’Homme, Paris (2016); Smithsonian fellow presso la Dibner Library, Washington DC.
Si è occupato principalmente di storia urbana fra Medioevo ed Età moderna, con particolare riguardo al caso ferrarese, pubblicando numerosi studi incentrati per un verso sui rapporti fra le arti e la politica nel Rinascimento, per altro verso sui riflessi urbani delle strategie di magnificenza (fra gli altri: Rinascimento estense. Politica, cultura, istituzioni di un antico stato italiano, Laterza 2001; Un ampliamento urbano della prima età moderna: l’Addizione erculea di Ferrara, Ist. Veneto di Scienze, Lettere e Arti 2006). Su questi temi ha organizzato diversi convegni internazionali, curandone poi gli atti: Delizie estensi e architetture di villa nel Rinascimento italiano ed europeo (Olschki 2009); I grandi cantieri del rinnovamento urbano. Esperienze italiane ed europee a confronto (École française de Rome, 2011); A Renaissance Architecture of Power. Princely Palaces in Italian Quattrocento (Brill 2016); Entre Idéel et Matériel. Espace, territoire et légitimation du pouvoir (Éditions de la Sorbonne 2018). Si è inoltre interessato a questioni di cartografia urbana e iconografia dell’architettura, curando diverse raccolte di studi: Rappresentare la città. Topografie urbane nell’Italia di antico regimez, Diabasis 2011; Wounded Cities. The Representation of Urban Disasters in European Art, Brill 2015; Comment s’orienter dans la ville moderne [= Histoire urbaine, 53, 2018]. Recentemente ha curato due mostre e i relativi cataloghi: Les villes détruites de Maarten van Heemskerck. Images de ruines et conflits religieux dans les Pays-Bas au XVIe siècle, Inha – Musée du Louvre (2015–2016); Il mondo delle meraviglie. J.B. Fischer von Erlach e Antonio Basoli, Bologna, Biblioteca dell’Archiginnasio/Accademia di Belle Arti (2018–2019).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto