Lucia RE
Roma, 06/12/1953
University of California Los Angeles (UCLA)
Department of Italian
Lucia Re Aracne editrice

Lucia Re ha studiato all’Università degli Studi di Roma La Sapienza, allo Smith College e alla Yale University, dove ha conseguito il PhD in Letterature comparate. È docente (Professor) di Letteratura e cultura italiana moderna e contemporanea e di Gender Studies presso la University of California, Los Angeles.
Ha pubblicato saggi critici su Gabriele d’Annunzio, Oscar Wilde, Marcel Proust, F. T. Marinetti, Ennio Flaiano, Gertrude Stein, Mina Loy, Eleonora Duse, le futuriste Valentine de Saint-Point, Maria Ginanni, Rosa Rosà, Enif Robert, Eva Kühn Amendola e Benedetta, e il cinema futurista. È inoltre autrice di studi su Anna Maria Ortese, Amelia Rosselli, Fausta Cialente, Paola Masino, Marisa Merz e Carla Vasio. Con il volume Calvino and the Age of Neorealism: Fables of Estrangement (Stanford University Press, 1990) ha vinto il Premio Marraro. Ha curato con Maria Giuseppina Muzzarelli il volume Il cibo e le donne nella cultura e nella storia: prospettive interdisciplinari (CLUEB, 2005) e con Claudio Fogu il volume Italy in the Mediterranean. California Italian Studies Journal, 2010. Per la sua traduzione in inglese (con Paul Vangelisti) del volume di poesie Variazioni Belliche di Amelia Rosselli (War Variations, 2005) ha vinto sia il Premio Flaiano che il PEN prize USA. Ha tradotto in inglese (con Monica Streifer) il dramma Norma ’44 di Dacia Maraini, apparso su «California Italian Studies» (2013). Tra i lavori più recenti vi è il saggio, scritto a quattro mani con Kelly Roso, intitolato A Mediterranean Woman Writer from Naples to Tangier: Female Storytelling as Resistance in Elisa Chimenti (California Italian Studies, 2019).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto