Micologia e vegetazione mediterranea
Una miniera d'informazioni storico-etnografiche sulla cultura del tartufo in Piemonte

Nel 1776 Giovanni Bernardo Vigo, insegnante di retorica a Torino e, dal 1778 in poi, professore di eloquenza nell'ateneo torinese, diede alle stampe il poemetto latino Tubera terrae carmen, pubblicato presso la stamperia reale, allegandovi una versione italiana, intitolata I Tartufi. Il testo latino è composto di esametri, la variante italiana di endecasillabi sciolti. Nel 1994 è uscita una prima ristampa, presentandone una splendida edizione bibliofila in due volumi che consisteva dell'originale latino e di una traduzione in prosaitaliana (Borgosesia: Nexus). Ad eccezione di una ristampa nell'Almanacco piemontese (1974) non esisteva ancora una riedizione del testo originale italiano tanto meno un'edizione commentata che fornisse una spiegazione o una presentazione del testo. È stato merito di Maria Cristina Albonico, docente di filologia italiana presso l'Università Cattolica di Brescia, l'aver colmato questa lacuna, con una edizione della quale si sentiva la mancanza. (...)

Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto