RodolfoAmedeo.it
Antonio Magrì e la semiotica della mafia e della disinformazione

Leggere un libro o un articolo di giornale, assistere ad un programma televisivo o semplicemente ascoltare ciò che ci vien detto da una qualsiasi persona: sembrerebbero tutti dei banali momenti di "ordinariaquotidianità" che, però, finiscono col condizionare le nostre esistenze.Sarebbe, quindi, utile saper "leggere tra le righe" ed "andare oltre" ciò che si manifesta a noi superficialmente, in maniera tale da essere in grado di interpretare con esattezza le varie informazioni che, attraverso qualsivoglia segnale (scrittura, parola, gestualità, ecc.), ci giungono continuamente dall'esterno.[...]Scarica il documento allegato per leggere l'intera recensione

Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto