Protesto illegittimo
Fondamenti e formanti normativi e giurisprudenziali
6,00 €
3,6 €
     
SINTESI
Nell'ordinamento italiano la disciplina fondamentale del protesto è contenuta negli artt. 51-73 del R.D. 14 dicembre 1933 n. 1669 per la cambiale e negli artt. 45-65 del R.D. 21 dicembre 1933, n. 1736 per l'assegno. La pubblicità del protesto, a cura della camera di commercio, è ora disciplinata dalla legge 18 agosto 2000, n. 235 ("Nuove norme in materia di cancellazione dagli elenchi dei protesti cambiari"). Anticipando approfondimenti di seguito svolti, è illegittimo il protesto levato fuori dai casi consentiti dalla legge o senza l'osservanza delle norme da questa previste; è invece erroneo il protesto che, pur consentito su un piano strettamente cartolare, sia in contrasto con fatti o accordi intercorsi tra le parti, o sia conseguenza di una condotta negligente dell’ufficiale procedente.
pagine: 45
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-98069-84-2
data pubblicazione: Settembre 2013
editore: Cendon Libri
collana: Diritto | Nuovi casi | 42
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto