L’esperienza della valutazione
20,00 €
     
SINTESI
La valutazione delle politiche pubbliche è una operazione di ricerca teorica e di adozione pratica di vasto respiro, mossa alla comprensione di come migliorare i programmi sociali e il rendimento delle istituzioni sviluppando le capacità degli attori sociali sia che i programmi abbiano raggiunto i loro scopi, sia che se ne siano distaccati provocando effetti inattesi.
Questo lavoro mira a ricostruire il pensiero della valutazione attraverso l’esperienza più che trentennale degli Stati Uniti, dove si sono succedute almeno tre fasi principali di elaborazione.
Esse vengono analizzate seguendo il modo in cui i diversi approcci reagiscono all’atteggiamento prevalente rispetto ai programmi sociali: dapprima improntato all’ottimismo, poi al pessimismo, infine alla utilizzazione. Vengono così esaminati numerosi filoni di pensiero valutativo - con le loro definizioni, metodologie e usi - ciascuno dei quali ha lasciato un segno sul modo di fare valutazione.
Il complesso quadro così tracciato rimanda alla necessità presente in ogni valutazione di operare scelte consapevoli che riguardano il suo scopo, il suo disegno, le sue istituzioni, i suoi metodi. È intento del volume chiarire il significato di queste opzioni, e trasmettere il piacere di una scelta che assecondi le esigenze individuali e collettive di apprendimento e di risultato.
pagine: 198
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-8179-117-0
data pubblicazione: Febbraio 2000
editore: SEAM
collana: Collana di studi sociali
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto