Anglicismi nel lessico economico e finanziario italiano
7,00 €
Area 10 – Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
     
SINTESI
Il contatto continuo tra lingue e culture diverse, dovuto ai mutamenti della realtà, al ritmo con cui si succedono innovazioni e scoperte nei campi della scienza, della tecnica, del commercio, dell’economia, dell’informatica, delle telecomunicazioni, comporta l’arricchimento e l’ampliamento del lessico: l’importanza fondamentale di questa reciproca “contaminazione” lessicale e culturale va sottolineata ai fini dell’esistenza e della vitalità di ogni lingua. Benché questo “mercato di libero scambio” tra lingue esista da sempre e che quindi anche l’inglese continui ad accogliere nel proprio vocabolario materiale linguistico proveniente da altri idiomi, in tempi più recenti il ruolo dell’inglese — o meglio dell’angloamericano — è quello di “world’s biggest lexical exporter”.
Questo lavoro di ricerca sugli anglicismi nel lessico italiano, che si avvale delle risorse informatiche come strumenti per l’elaborazione dei dati e che intende proporsi come work in progress, offre un’analisi sia qualitativa che quantitativa del lessico inglese presente, perlopiù sotto forma di prestiti e calchi, nel linguaggio specialistico italiano dell’economia e della finanza.
pagine: 96
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-7999-962-5
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto