Miguel de Unamuno e il suo Rosario de sonetos lí­ricos
17,00 €
     
SINTESI
Miguel de Unamuno (1864-1936) è una figura problematica, espressione e incarnazione dell'ambiguità e delle innumerevoli possibilità di interpretazione della società moderna. Acclamato e disprezzato a livello europeo come scrittore, giornalista, saggista e filosofo, Unamuno si definisce, invece, prima di tutto poeta. Non si tratta solamente di un rifiuto sistematico delle classificazioni o della scelta di una posizione paradossale e contraria a quella comunemente accettata perfino nei confronti di se stesso: come si può osservare attraverso lo studio del Rosario de sonetos lí­ricos (1911), le composizioni poetiche di Unamuno nascondono delle peculiarità importanti, all'interno di alcune delle quali è presente una sincera espressione poetica, profonda e sofferta. Appare dunque necessaria una nuova edizione critica di questi componimenti, non solamente per offrire al pubblico nuovi strumenti critici per interpretare l'opera del "rettore di Salamanca", ma per dare vita al primo e più importante processo di rinnovo dei testi, in questo caso dei sonetti unamuniani: la lettura diretta.
pagine: 300
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-7999-952-6
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
collana: Diritto di stampa | 3
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto