Storiografia pedagogica
La dimensione metodologica
8,00 €
     
SINTESI
Il volume affronta alcune delle questioni epistemologiche e metodologiche connesse alla ricerca storico–educativa secondo due linee direttive: la difesa della specificità di questo settore di ricerca e la difesa di tale specificità in nome di una necessaria e ineludibile interrelazione fra epistemologia pedagogica e storia della pedagogia e dell'educazione. Ne vengono fuori molti e interessanti problemi: la definizione di questo tipo di storiografia; il rapporto, sotto il profilo metodologico, tra ricerca in ambito storico–pedagogico e ambito storico generale; la relazione tra questa storiografia e la teoria della scienza e, infine, il rapporto tra narrazione storica e storia documentaria. Il volume è diviso in due parti: la prima tratta questioni generali, metodologiche ed euristiche; la seconda offre un esempio di rilettura di un classico — John Locke — alla luce dei principi teorici e metodologici espressi nella prima parte.Luciana Bellatalla, docente di Storia della scuola e delle istituzioni educative all'Università di Ferrara, è attualmente coordinatore della sede ferrarese della SSIS. Segretario del CIRSE (Centro Italiano per la Ricerca Storico–Educativa), collabora a riviste italiane e straniere. Tra le sue opere recenti La scuola che cambia: problemi tra competenze e conoscenze (2004); L'ossimoro intrigante. Studi di Pedagogia degli adulti, con E. Marescotti e P. Russo, (2004); Scuola e politica in Itaalia dal 1945 a oggi, con G. Genovesi e E. Marescotti (2004).
pagine: 108
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-7999-869-7
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto