Colore e pittura
Teorie cromatiche e tecniche pittoriche dall’Impressionismo all’Astrattismo
13,00 €
     
SINTESI
Le teorie scientifiche elaborate nel XIX secolo sul colore (da Chevreul a Rood) vengono confrontate con le tecniche esecutive di alcuni protagonisti della pittura, come nel caso di Monet, Renoir, Cézanne, Van Gogh, Gauguin, Matisse, Boccioni, Malevic, Kandinsky. Ne emerge un panorama in cui la disponibilità di nuovi colori, enormemente accresciuta grazie alla produzione industriale, viene positivamente accolta dagli artisti ma è al tempo stesso discussa e indagata sia in relazione alle proprie finalità espressive, sia in rapporto alla loro stabilità, come risulta dalle molte testimonianze da loro stessi scritte. Il sistematico accertamento di alterazioni cromatiche nei materiali pittorici originari e l’adozione di procedimenti di restauro che hanno talvolta modificato irreversibilmente l’aspetto delle superfici pittoriche conduce poi a segnalare la bibliografia oggi disponibile sulla conservazione dell’arte contemporanea, discussa nell’ultimo decennio in numerose ricerche e convegni specifici.
pagine: 176
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-7999-843-7
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto