Comunicazione e potere in un’epoca di decadenza e di trasformazione
12,00 €
     
SINTESI
Il presente lavoro esamina, sotto il profilo comunicativo, i discorsi degli imperatori riportati da Ammiano. Tali allocuzioni militari sono cariche di strategie persuasive tese al condizionamento delle capacità decisionali delle masse militari. Non è lo stile oratorio a interessarci, ma la capacità di trasferire nelle parole, da parte di chi parla alle masse, il suo stile di potere, e di farlo divenire conquista in un periodo di decadenza e di trasformazione in cui, al potente, non era facile dimostrare di essere dotato di verità e coerenza. Vengono presi in considerazione tre tipi diversi di stile comunicativo: quello di Costanzo imperatore, coerente ma falso; quello di Giuliano, sinceroma idealista; e quello di Valentiniano, despotae senza stile. Oggi è forse meno difficile comprendere, alla luce della scienza della comunicazione, ove siano stati i diritti e la verità in un periodo confuso come quello in cui questi discorsi si collocano e che ha dei paralleli con il nostro.Giulia Maria Sidoti è nata a Reggio Calabriail 12 agosto 1957 e risiede a Barcellona Pozzodi Gotto (Me). È laureata in Lettere e si interessadi cultura latina, per il cui insegnamento è abilitata. Ha pubblicato quest’anno il suo primo libro di poesie intitolato Sipario (Armando Siciliano Editore). Ha partecipato a diversi concorsi di poesia.
pagine: 64
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-7999-836-9
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto