Felix Austria. Italia infelix?
Tre secoli di relazioni culturali italo-austriache
10,00 €
     
SINTESI
Pochi eventi risultano tanto complessi e contraddittori nel quadro dei rapporti interculturali quanto quelli che si svilupparono tra l’Austria e l’Italia durante i tre secoli che hanno portato all’Europa moderna. Questo volume raccoglie apporti di autorevoli studiosi, che si dispongono a costituire, sul tema, un ampio ventaglio di opinioni originali: Angelo Ara, Franco E. Borsani, Giorgio Cusatelli, Nicoletta Dacrema, Elvio Guagnini, Maddalena Guiotto, Renate Lunzer, Stefan Malfèr, Alberto Milanesi, Fabio Zucca.

Nicoletta Dacrema, di formazione pavese, professore all’Università di Cagliari, si è occupata a più riprese di temi concernenti la letteratura pre– e post–absburgica e dei suoi rapporti con la situazione italiana sino a oggi. In particolare ha pubblicato: Ervino Pocar. Ritratto di un germanista (Gorizia, 1989); Il volto del nemico. Scrittori e propaganda bellica (1915-1918) nell’Austria di Francesco Giuseppe (Firenze, 1998); Franz Grillparzer, disegni e problemi (Genova, 2000); Le arti a confronto. Cabaret e letteratura nella Vienna dell’ultimo Ottocento (Milano, 2003).
Ha curato e introdotto l’edizione italiana del Libro d’ore di Rainer Maria Rilke (Milano, 1992), dei Poeti austriaci tradotti da Ervino Pocar (Milano, 1992), dei Diari (1898-1900) di Rainer Maria Rilke (Milano, 1994). Vivo interesse ha destato la silloge Il Lombardo-Veneto (1814-1859). Storia e cultura (Udine, 1996).
pagine: 212
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-7999-799-7
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto