Le Soliman
Tragi-comédie
10,00 €
A cura di Simona Munari

     
SINTESI
Il Soliman di Charles Vion d’Alibray (1637) è una tragicommedia tradotta dall’omonima tragedia di Prospero Bonarelli (1619). Fu rappresentata dalla compagnia del Théâtre du Marais poco prima che la troupe royale dell’Hôtel de Bourgogne mettesse in scena la tragedia di Jean Mairet Le grand et dernier Solyman, pubblicata nel 1639. Questa edizione critica si propone di studiare il testo di Vion d’Alibray in relazione alla fonte italiana e alla versione di Mairet, inserendo il problema teorico di fondo (traduzione, riscrittura o adattamento?) nella cornice del teatro secentesco. In un momentoin cui la drammaturgia si trasforma e infuria la querelle sulle regole classiche, gli autori si rivolgono alla letteratura italiana e spagnola in cerca di ispirazione, formulando nuove declinazioni dell’elemento esotico.Simona Munari ha studiato Lingue e letterature straniere all’Università di Torino e si è specializzata in Letterature comparate all’Università di Salamanca, all’Università di Budapest e al Collège de France di Parigi. È dottore di ricerca in Francesistica, cultore di Letterature comparate all’Università di Torino e specialista di Seicento e Settecento. Ha curato il volume sul Settecento di Florilège, antologia della letteratura francese diretta da Daniela Dalla Valle, ha pubblicato Il mito di Granada nel Seicento. La ricezione italiana e francese e articoli sulla letteratura secentesca e settecentesca francese e ungherese. Insegna Lingua francese presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università del Piemonte Orientalead Alessandria.
pagine: 152
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-7999-782-9
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
collana: Lettere francesi | 7
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto