Attilio Bertolucci
10,00 €
     
SINTESI
Il “più caro, il più dolce poeta del mezzo secolo”, come Pasolini definiva Bertolucci, veleggia, fin dall’esordio di Sirio, con Quasimodo, Gatto, Luzi, a intonare i loro gorgheggi un po’ astrusi. Poeta dotato di una capacità visiva degna degli adorati impressionisti, Bertolucci sigilla in splendide epifanie del paesaggio, della natura, delle strade della città, degli interni delle case, i correlati oggettivi di un gonfio patema esistenziale, dominato dal senso del procedere del tempo e dell’inclinare della vita verso la morte, ma anche dall’intensità degli affetti familiari, la tenacia protettiva, larica delle cose che costellano la vita quotidiana. A questo poeta, fra i maggiori del nostro tempo, è dedicata una monografia che spicca nella letteratura critica, strumento ermeneutico insieme delicato e penetrante. Caterina Marinucci è nata a Roma nel 1975. Si è laureata in Lettere, con una tesi su Attilio Bertolucci, all’Università di Roma Tre, dove attualmente frequenta il terzo anno del Dottorato di ricerca in Studi di storia letteraria e linguistica italiana.
pagine: 156
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-7999-732-4
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto