Sulla storia del sultanato albusa’ide e sull’Islam della Costa Swahili nel XIX secolo alla luce delle fonti in arabo dell’Archivio Nazionale di Zanzibar
11,00 €
     
SINTESI
Se si volesse trovare un simbolo a rappresentare l’impatto dell’Islam come religione e cultura sulla formazione dell’identità swahili si dovrebbe scegliere il libro. Il libro, che l’Islam importa nella regione, rappresenta infatti l’avvenuta interazione fra una tradizione locale prevalentemente orale e la cultura scritta che l’Islam veicola praticamente fin dal suo sorgere. Zanzibar è il luogo dove un simile processo si realizza in modo particolarmente felice. Questo studio è dedicato a Zanzibar e alla cultura del libro nell’isola in un momento specifico: dal XIX secolo, quando Zanzibar è parte di uno stato arabo–islamico — lo stato albusa‘ide (1830–1890) — e, come tale, realizza un interessante e particolare processo di integrazione nella dar al–Islam, fino ai primi anni del Protettorato Britannico (dal 1890 al 1920 ca.). La testimonianza dell’integrazione qui analizzata ci è offerta dal materiale librario contenuto nell’Archivio Nazionale di Zanzibar.
pagine: 192
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-7999-723-2
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto