Malinowski e la fotografia
7,00 €
     
SINTESI
Il tema riguarda una prospettiva di ricerca relativa all’uso del mezzo fotografico e della fotografia nel lavoro sul campo da parte di autori “classici” dell’antropologia culturale come Malinowski, Boas, Lévi–Strauss, Bateson, Mead. Questa prima raccolta, incentrata su Malinowski fotografo, ruota intorno al dibattito suscitato a proposito dell’uso che l’etnologo polacco fece della macchina fotografica sul campo e delle influenze che orientarono le sue scelte estetiche e la sua prospettiva visiva, in particolare il rapporto con l’artista, amico d’infanzia, Stanislaw Witkiewicz.Scritti di Jeremy Coote, Elizabeth Edwards, Antonello Ricci, Terence Wright.Antonello Ricci è ricercatore presso il Dipartimento di Studi Glottoantropologici e Discipline Musicali e insegna Discipline demoetnoantropologiche presso i corsi di laurea triennale in Teorie e pratiche dell’antropologia e specialistica in Discipline etnoantropologiche, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Roma “La Sapienza”. Conduce ricerche nel Centro e Sud Italia su temi riguardanti la cultura pastorale, l’ascolto, la museografia etnografica, la fotografia etnografica, l’antropologia della musica. È responsabile scientifico per le ricerche e l’allestimento del Museo della zampogna a Villa Latina (Fr) e del Museo della pastorizia e della transumanza a Picinisco (Fr). Ha scritto: Ascoltare il mondo. Antropologia dei suoni in un paese del Sud d’Italia (1996); Lo specchio infedele. Materiali per lo studio della fotografia etnografica in Italia (curatela con Francesco Faeta, 1997); La capra che suona. Immagini e suoni della musica popolare in Calabria (con Roberta Tucci, 2001).
pagine: 112
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-7999-698-3
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
collana: Materiali di Etnoantropologia | 02
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto