Invecchiamento e svecchiamento della popolazione europea
9,00 €
     
SINTESI
Il numero di anziani cresce in Italia e in tutta Europa facendo aumentare il loro peso sulla popolazione. Ciò che in realtà è invecchiata è la definizione stessa di anziano, rimasta rigidamente ancorata a concezioni anagrafiche non più realistiche: all’evoluzione demografica non ha fatto riscontro una matura evoluzione culturale dell’invecchiamento. Il continuare a considerare anziano colui che ha più di 60 o 65 anni tende a emarginare dalla vita attiva una parte di popolazione che, al contrario, può fornire ancora un contributo importante alla società. L’invecchiamento anagrafico e lo svecchiamento sociale di molti uomini e donne dei nostri tempi può, pertanto, accompagnare uno svecchiamento di idee e consolidate abitudini. Tra l’altro, le condizioni di vita e di salute di gran parte di questa popolazione sono ben lontane da quelle di una rottamazione demografica.Raimondo Cagiano de Azevedo è ordinario di Demografia nella Facoltà di Economia dell’Università di Roma “La Sapienza”. È autore, tra l’altro, di Le migrazioni internazionali. Il cammino di un dibattito (Giappichelli, 1999); La popolazione italiana. Storia demografica dal dopoguerra a oggi (il Mulino, 2000); Popolazione e sviluppo. Messaggi dal Cairo (Giappichelli, 2000). Giorgia Capacci è laureata presso la Facoltà di Economia dell’Università di Roma “La Sapienza”. Svolge la sua attività presso l’Istituto Nazionale di Statistica a Roma.
pagine: 132
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-7999-638-9
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto