Il trapianto eterologo
14,00 €
     
SINTESI
La xenotrapiantologia suscita grande interesse dal punto di vista scientifico-speculativo in quanto si attendono ulteriori avanzamenti nella comprensione dei meccanismi immunologici del rigetto e della possibilità di controllarli. L’entusiasmo dato anche dai recenti successi tecnico-scientifici viene, tuttavia, mitigato dalla consapevolezza dei fattori di rischio. Ad ogni modo, come viene dimostrato nel presente volume, la futura introduzione degli xenotrapianti nella pratica clinica non incontra ostacoli insormontabili né dal punto di vista etico né della sicurezza, sebbene alcune questioni necessitino di soluzione. Non vi sono, altresì, ostacoli insormontabili neppure dal punto di vista emotivo nell’accettazione di un trapianto eterologo tra i pazienti potenziali riceventi, come si evince dai risultati di un’indagine sociale che evidenzia l’atteggiamento dei pazienti in attesa di un trapianto di fronte alla possibilità di ricevere un organo di origine animale.Maddalena Pennacchini è dottore di ricerca in Bioetica e attualmente insegna Bioetica nei corsi di laurea della Facoltà di Medicina dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. È membro della redazione della rivista «Medicina e Morale» per la quale cura anche la rubrica “Per un'informazione in Bioetica”.
pagine: 220
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-7999-612-9
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto