Qualcosa di sconosciuto
5,00 €
     
SINTESI
La figura umana e la produzione poetica di Petri, una delle principali voci del dissenso durante il regime del partito unico comunista, testimoniano il percorso intellettuale, sociale, letterario, politico di uno scrittore dell’Est Europa. Il saggio è arricchito da un’intervista al poeta e raccoglie una selezione delle sue liriche. Un libro che invita alla conoscenza di una terra e di una cultura ricca di fermenti, venata da malinconie profonde e acuti esistenziali travolgenti; che non vuole essere un arido saggio scientifico, ma un invito al viaggio verso qualcosa di sconosciuto.Sergio Nazzaro è nato a Uster (Svizzera) e attualmente vive a Sud. È laureato in Filologia e storia dell’Europa Orientale, indirizzo Finno–Ugrico, presso l’Istituto Universitario Orientale di Napoli. Ha pubblicato Un giorno in Messico (Edizioni della Rosa, Arese 1994) e il romanzo …e forse anche ottobre (Andrea Oppure Editore, Roma 2002).
pagine: 188
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-7999-515-3
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto