Il paradosso dell’economia italiana
8,00 €
4,8 €
     
SINTESI
Dispense ad uso degli studenti del corso di laurea in Comunicazione nella società della globalizzazione alla Facoltà di Economia dell’Università degli Studi Roma Tre. Il paradosso dell’economia italiana risiede nella sua capacità di crescita nonostante le numerose contraddizioni, nella sua incapacità di saper cogliere le occasioni favorevoli quando si presentano e di sorprendere i partners e i cosiddetti mercati quando le situazioni sono oggettivamente difficili da gestire. Lo sviluppo economico italiano è stato oggetto di interpretazioni controverse che, da un lato, hanno contribuito a fornire un quadro discordante della posizione dell’Italia nell'ambito dei Paesi industrializzati e, dall'altro, sono un riflesso di reali contraddizioni dell’economia e della società italiana. Numerosi sono i punti controversi nella spiegazione della dinamica dell’economia italiana fra cui le relazioni internazionali, i conflitti distributivi, il rapporto fra Stato e Mercato, e infine la diffusione della piccola e media impresa. Si distinguono tre periodi: il primo, caratterizzato dall’apertura del mercato italiano, dal processo di industrializzazione, da un elevato tasso di sviluppo e di accumulazione; il secondo, dominato da una successione di crisi esterne e interne, dal rallentamento dello sviluppo e dell’accumulazione, da accentuati conflitti distributivi che hanno generato un’inflazione a due cifre; il terzo periodo, caratterizzato da politiche di stabilizzazione, attuate per rispettare i parametri di Maastricht e i cui effetti non si sono ancora esauriti. Nei diversi periodi diversi fattori interagiscono: a) il progressivo rallentamento della crescita dell’economia, b) le persistenti difficoltà del mercato del lavoro, c) il prolungato conflitto distributivo, d) la convinta partecipazione alla CEE, e) la crisi della grande impresa produttiva e la prevalenza del grande capitale finanziario, f) la controversa priorità assegnata alla stabilità dei prezzi.
pagine: 120
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-7999-494-1
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto