Architettura, comunità e partecipazione: quale linguaggio? Problemi e prospettive nell’era della rete
10,00 €
     
SINTESI
Secondo la maggior parte degli architetti e degli urbanisti una comunità non è in grado di elaborare progetti né autonomamente, né con l’ausilio di “facilitatori”.
I critici più radicali della partecipazione considerano obsoleto lo stesso concetto di comunità e contestano la possibilità di mettere in atto pratiche partecipative che perseguono obiettivi condivisi in contesti dove risiedono popolazioni separate per stili di vita, modi d’uso degli spazi, comportamenti culturali e di consumo, desideri e aspettative.
pagine: 144
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-7999-485-9
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto