La soggettività dialogica
13,00 €
     
SINTESI
Qualificare come “dialogica” la soggettività umana significa fornire una determinazione essenziale, tutt’altro che condivisa, che definisce l’uomo nella sua struttura ontologica. I risvolti teoretici di questa definizione, in realtà, conducono a un radicale ripensamento della stessa ontologia, almeno nella sua esplicita valenza antropologica. Ciò significa che l’essente umano ha una propria specificità a cui non sono applicabili tout court le categorie dell’ontologia, o, almeno, che ciò che si coglie attraverso di esse non è immediatamente quel vivente spirituale che chiamiamo uomo.
pagine: 240
formato: 15 x 22
ISBN: 978-88-7999-288-6
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
collana: dialegesthai | 1
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto