Diritti umani 50 anni dopo
10,00 €
     
SINTESI
Questo contributo nasce dalla volontà di rendere centrale un tema che nella cultura comune stenta a farsi largo, proprio oggi che l’abbattimento delle barriere nazionali impone un deciso ripensamento delle prospettive antropologiche e politiche delle culture occidentali. Bisogna affrontare a viso scoperto la necessità multiculturale che si presenta, cercando di proporre nuovi paradigmi politici, antropologici, culturali, che consentano alla semplice multiculturalità di elevarsi nell’inter–culturalità. In questo scenario, gli inviolabili diritti dell’uomo sembrano porsi in primo piano. È forse da essi, e da ciò che oggi possono significare, che bisogna trarre quel senso profondo e costruire quelle prospettive per un contesto sociale che risponda con più giustizia alle esigenze del nostro tempo. Gli scritti qui contenuti sono il risultato di un dibattito che ha trovato luogo nelle aule universitarie in occasione del cinquantesimo anniversario dei diritti umani.Contributi di Luciano Ardesi, Emilio Baccarini, Norberto Barbieri, Lorenzo Fieramonti, Umberto Leanza, Martin Nkafu Nkemnkia, Lisa Palmieri-Billig, Donatella Palomba Ugolini.Emilio Baccarini è professore di Antropologia filosofica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. È direttore della rivista di filosofia on line «Dialegesthai».Lorenzo Fioramonti è ricercatore presso l'Università di Siena.
pagine: 128
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-7999-245-9
data pubblicazione: Ottobre 1999
editore: Aracne
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto