Roma e dintorni
18,00 €
     
SINTESI
Tra gli architetti romani attivi nell’ultimo trentennio Giovanni Rebecchini è tra i pochi che siano riusciti a lasciare nella Capitale un segno riconoscibile e duraturo. La sua opera, ormai quantitativamente consistente, presenta una innegabile chiarezza compositiva, un’indiscutibile originalità nonché un’apprezzabile carica sperimentale. Rebecchini è stato capace di disegnare e costruire edifici di diventare “persone architettoniche”, protagonisti della parte di città in cui sono inseriti, manufatti in grado di collegarsi idealmente l’uno all’altro per dar vita a una rete di riferimenti urbani dotati di caratteri comuni. Caratterizzate da una trattenuta monumentalità; volumetricamente compatte; autorevoli nelle loro limpide geometrie; spesso accordate alla luce romana dal rivestimento in laterizio; in grado di stabilire rapporti complessi con l’intorno, le architetture che compaiono in questo libro testimoniano di una profonda assonanza tra il mondo poetico di chi le ha pensate e costruite e la scena di Roma, eterna eppure costantemente in trasformazione. Da molti anni affiancato nel suo lavoro da Maria Cipriano, alla quale si devono alcuni disegni che concludono il volume, nei uali una serie di luoghi della Capitale e della sua mitologia sono riletti con ironia e con sapienza grafica, la’utore di case di abitazione, di edifici per uffici, di alberghi e di parcheggi, opere animate tutte da idee mai estemporanee o imprecise, ma al contrario esatte e ispirate, si rivela i queste pagine come un architetto che è riuscito a diventare, con la sua assidua ricerca progettuale, veramente necessario alla sua città.
pagine: 108
formato: 33 x 32,5
ISBN: 978-88-7890-854-3
data pubblicazione: Luglio 2013
editore: Edizioni Kappa
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto