Dalle città ideali alla città virtuale
45,00 €
     
SINTESI
Il nostro ambizioso obiettivo è stato quello di rileggere lo sviluppo storico dell’architettura e dell’urbanistica, attraverso il complesso mondo del pensiero utopico e, di analizzare come queto, a sua volta, abbia cercato di soddisfare le speranze e le aspirazioni per il nostro sviluppo sociale e urbano. Le città utopiche sono modelli di città perfette, governate secondo ragione, necessariamente prive di storia, eppure queste ipotesi subiscono la cultura storica nelle quali si maturano e di queste sono vere e proprie emanazioni. Ciò spiega perché il nostro viaggio procede secondo una logica strettamente cronologica ed, ad esempio, non tematica o contenutistica, a partire da una data che ci siamo dati, come partenza che è quella del Rinascimento, epoca alla quale risale la formulazione piena del concetto, ma anche dello stesso appellativo, di Utopia, grazie alla pubblicazione dell’omonimo libro di Tommaso Moro.
pagine: 475
formato: 26 x 24
ISBN: 978-88-7890-737-9
data pubblicazione: Luglio 2005
editore: Edizioni Kappa
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto