Hans Hollein
Alles ist Architektur
8,5 €
     
SINTESI
Hans Hollein nasce a Vienna nel 1934. La sua città, amministrata dalla fine della guerra fino a quel momento dal partito socialdemocratico, è la prima a varare un piano di ricostruzione per l'edilizia economica e popolare e a rafforzare le strutture educative ed assistenziali, in un clima di grande fervore riformistico ed intellettuale. Con la conseguente sconfitta nella seconda guerra mondiale che porta la devastazione della città causata dai bombardamenti del 1944-45. L'anno successivo Vienna è occupata dall'esercito sovietico, divisa in settori e sottoposta fino al 1955 all'amministrazione quadripartita degli alleati; solo con la fine dell'occupazione si imprime il nuovo slancio della ricostruzione.Nonostante il grave peso della tradizione reazionaria,Vienna, forte della propria storia di grande capitale imperiale. legata anche a nazioni più libere come la Francia, riesce sempre a mantenere una certa autonomia intellettuale.Nel difficile passaggio dal ruolo di grande potenza internazionale a quello di piccola ma moderna nazione, tutta l'Austria si mostra coraggiosa e spesso all'avanguardia, è questo un clima favorevole per lo sviluppo di tante personalità di studiosi. Fra di esse, Hollein si inserisce allo stesso tempo come artista, eclettico autore di allestimenti ed istallazioni, come designer, ironico inventore di oggetti ormai di culto, come architetto, controverso progettista di eterogenei musei, e infine come critico, attraverso la pubblicazione di numerosi saggi.
pagine: 96
formato: 15 x 21
ISBN: 978-88-7890-693-8
data pubblicazione: Luglio 2006
editore: Edizioni Kappa
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto