Paesaggio
Territorio del dialogo
25,00 €
     
SINTESI
Questa raccolta di saggi si inquadra in un vastissimo campo di riflessioni sulle nuove dimensioni percettive, interpretative e progettuali del paesaggio tra le quali con molta forza emerge il contributo di studiosi che operano sul campo, ovvero in territori che corrispondono come paradigmi ai temi trattati. Si può discutere sull'uso stesso del termine paesaggio, ma sarebbe sbagliato rinunciare al concetto di visione. Una visione diversa, però, assai più ampia ed inclusiva, che non si modifica solo in relazione alle diverse tecniche di rappresentazione, ma anche in relazione ad un rinnovamento complessivo delle definizioni, degli ambiti di lettura, delle modalità di analisi e delle scale di progettazione. Una visione che, per restare nel campo dei riferimenti storico-visuali, potremmo spostare dal concetto di panorama al concetto di panottico. Se il panorama rappresenta una presa di coscienza completa, unitaria e unidirezionale, il panottico è una forma dell'opera d'arte totale. un vero ribaltamento del punto di vista che da centripeto diventa centrifugo, da statico diventa dinamico: è la complessità spazio temporale, il carattere distintivo del paesaggio contemporaneo e su questo concetto dovremo rimodellare la nostra osservazione ed il nostro progetto.
pagine: 320
formato: 17 x 23
ISBN: 978-88-7890-674-7
data pubblicazione: Marzo 2005
editore: Edizioni Kappa
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto