Disegno come modello
Riflessioni sul disegno nell'era informatica
15,00 €
     
SINTESI
Fino a pochi ani or sono, il repertorio di immagini e rappresentazioni del progetto a disposizione di architetti e designer era limitato agli schizzi, ai disegni tecnici, alle fotografie ed ai plastici. Oggi, non solo questo repertorio è più ampio, ma gli elaborati tradizionali e quelli che si ottengono con il computer possono essere facilmente trasformati gli uni negli altri. Così lo schizzo, scandito da una mappa di bit, diviene la base su cui impostare un modello informatico tridimensionale, e questo modello può essere reso con accuratezza fotografica o "stampato" in tre dimensioni con macchine a controllo numerico. A sua volta, un plastico può essere convertito in una nuvola di punti e questa in un modello matematico,. E così via. Le variazioni e le possibili trasformazioni sono infinite. Sembra dunque legittimo dotare il termine disegno di connotazioni più estese, quelle appunto, che sono associate al modello. E nasce anche l'idea di ordinare questi modelli e le loro metamorfosi in un processo che converge verso l'idea progettuale, il Modello ideale, con il quale il progettista si confronta nel progredire del suo lavoro, fino al risultato finale.
pagine: 108
formato: 21 x 24
ISBN: 978-88-7890-605-1
data pubblicazione: Novembre 2004
editore: Edizioni Kappa
collana: Nuovi quaderni di Applicazioni della Geometria Descrittiva | 2
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto