Una forma per la carità
Il “grande albergo dei poveri” di Modena
20,00 €
     
SINTESI
Al giorno d’oggi l’albergo dei poveri, inteso come tipologia architettonica, è oggetto decisamente desueto. Questo tipo di struttura edilizia rivolto all’assitenza degli indigenti ha però avuto un suo momento storico di grande diffusione; la sua nascita deriva dalla necessità degli Stati di offrire assistenza ai propri poveri esercitando nel contempo un controllo sociale sul fenomeno del pauperismo.Questa particolare politica assistenziale trova una sua collocazione temporale ben precisa nella complessa storia dei poveri. La storia della povertà è, infatti, una storia di lungo periodo che attraversa da sempre società e civiltà anche molto diverse tra loro. Questi modi diversi di vedere e di provvedere la povertà si sono configurati concretamente in forme fisiche diverse: si va da semplici locali destinati alla distribuzione di cibo e a fornire riparo dalle intemperie e dai pericoli della notte, fino ai grandi contenitori in cui veniva raccolto ogni genere di umanità affamata e dolente.In questo libro si approfondiscono la carità e le sue forme, con un particolare focus sulle forme di carità a Modena.
pagine: 208
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-7890-477-4
data pubblicazione: Gennaio 2003
editore: Edizioni Kappa
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto