Costantino Costantini
Un architetto marchigiano e il cantiere dell’eclettismo (1854-1937)
20,00 €
     
SINTESI
Argomento della ricerca svolta dalla curatrice, nell’ambito del dottorato di ricerca in “Disegno e rilievo del patrimonio edilizio”(IX ciclo) relatore prof. Arch. F.Mariano, ha riguardato il tema dell’architettura tra eclettismo e modernismo e si focalizza sull’analisi della vita e delle opere di un architetto locale mai fino a ora indagato in maniera sufficientemente esaustiva e completa: Costantino Costantini (1854-1937) architetto marchigiano originario della città di Osimo.La ricerca presente in questo testo si pone l’obiettivo di approfondire questo caso specifico posto ai margini della più vasta esperienza nazionale ma denso di valore proprio perché caso emergente. Il fine è anche quello di approfondire una metodologia di ricerca che spaziando dall’indagine archivistica al rilievo grafico dei manufatti inquadri, sotto i diversi aspetti conoscitivi e significativi, una frazione dell’esperienza italiana quale testimonianza di un modo di operare nel periodo di transizione storica che tra i due stili , eclettismo e modernismo, ha contraddistinto il passaggio del secolo.
pagine: 184
formato: 22,1 x 29,5
ISBN: 978-88-7890-359-3
data pubblicazione: Maggio 2000
editore: Edizioni Kappa
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto