Goti e vandali
Dieci saggi di antroponimia
25,00 €
     
SINTESI
Il volume raccoglie i saggi che Nicoletta Francovich Onesti ha dedicato alla lingua e alla cultura deiGoti e alle sparute tracce linguistiche dei Vandali. Quello che conosciamo sulle lingue di questepopolazioni germaniche, precocemente estinte, è in gran parte circoscritto alle forme onomastichepoiché, fatta salva la splendida eccezione della Bibbia gotica di Wulfila edi pochi altri testi minori,esse quasi non hanno lasciato alla storia altra memoria di sé.
I dati antroponimici non sono però studiati soltanto per ricostruire lingue altrimenti poco o punto attestate;essi rappresentano soprattutto la chiave di accesso ai complicati meccanismi di prestito, scambioe simbiosi attraverso i quali, tra la tarda antichità e gli albori del Medioevo, è venuta conformandosila convivenza tra le popolazioni germaniche dei Goti e dei Vandali e le genti stanziate sullesponde del Mediterraneo: in Italia e Spagna, ma anche nell’Africa settentrionale.
Sono nomi di sovrani e notabili, ma anche di uomini - e donne - di estrazione più modesta: se neidentificano qui l’origine, l’etimologia, l’assimilazione nei coevi sistemi grafo-fonetici del greco e dellatino, la diffusione nei diversi strati sociali. L’analisi linguistica procede dunque parallela alla valutazionedei dati storici, e con essi si tenta una sintesi di più ampio respiro, volta a determinare comequell’intreccio di lingue, usi, tradizioni, abbia segnato la nascita della cultura europea, e l’importanzadelle popolazioni germaniche in questo processo.
pagine: 200
formato: 15 x 21
ISBN: 978-88-7575-182-1
data pubblicazione: Ottobre 2013
editore: Artemide
collana: Proteo | 73
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto