La destra che tornerà (dopo Berlusconi)
Conversazione con Alfonso Francia
19,00 €
     
SINTESI
Destra spacchettata, ridimensionata, ridotta elettoralmente ai minimi termini. Centro-destra in regressione, nonostante il recupero di Silvio Berlusconi, croce e delizia dello schieramento. Ma la crisi deve essere un'occasione, non una iattura. Da mesi si moltiplicano le iniziative per rifondare An, tornare al Msi, creare nuove aggregazioni.
Questo libro offre una via da seguire per una fase costituente vera e per impedire che il tutto si riduca ad una seduta spiritica per "tromboni e trombati". Un percorso a tre gambe: un manifesto di principi non negoziabili, come condizione necessaria (la governabilità coerente nasce dall'omogeneità culturale), il rinnovamento reale della classe dirigente (via gli impresentabili, gli altri diventino tutor, sì ai giovani, puliti, con un buon rapporto col territorio) e lo sguardo puntato su due grandi soggetti politici, alleati, uniti da un programma, ma separati: un centro-moderato (il Ppe italiano), frutto dell'incontro tra Pdl e Scelta Civica e una destra identitaria (gollista) e moderna.
pagine: 200
formato: 13 x 21
ISBN: 978-88-7557-414-7
data pubblicazione: Giugno 2013
editore: Pagine
collana: I libri del Borghese
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto